Provincia di Lucca - Politiche giovanili

Lucca film Festival e il suo Concorso Internazionale di Cortometraggi

Scritto da Ufficio giovani in data 1 ottobre, 2008


Il Lucca Film Festival 2008, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, si svolgerà quest’anno dal 10 al 18 ottobre presso il Teatro San Girolamo e il Cinema Centrale nel centro di Lucca e vedrà avvicendarsi ogni giorno per 9 giorni incontri, seminari, dibattiti con importanti ospiti internazionali ma anche esposizioni e soprattutto molte rarissime proiezioni.
Il Lucca Film Festival, organizzato dalla Associazione Vi(s)ta Nova, nasce dalla volontà di proporre un nuovo approccio al cinema fatto di sguardi sempre nuovi che vedono tutto ogni volta come per la prima volta. Affrontando gli apparenti contrasti tra cinema d’essai, sperimentale e mainstream nella più ampia categoria dell’opera d’arte, il Festival ha già ospitato molti registi, critici, attori e artisti internazionali, creando un momento di incontro e di scambio che si è spesso rivelato molto utile, interessante e a tratti unico.

Trasformare una ricorrenza importante come il 150° anniversario della nascita di Giacomo Puccini nell’occasione per un atto creativo di certo valore artistico è lo scopo del Lucca Film Festival che grazie ai preziosi contributi dei filmmaker che hanno partecipato alle precedenti edizioni del festival, o che parteciperanno alla prossima, di realizzare per noi un video che abbia per tema un’opera di Puccini, o che si ispiri ad essa.

Verranno presentate la opere in anteprima di: Tsai Ming Liang, Jonas Mekas, Michael Snow, Tonino De Bernardi e molti altri.

Vi forniamo inoltre alcune notizie fondamentali per partecipare al Concorso Internazionale di Cortometraggi

I corti verranno selezionati da una Giuria formata da importanti rappresentanti di tutte le categorie del settore cinematografico italiano ed estero. Per scaricare il bando e per maggiori informazioni visita il sito dedicato al Concorso.

INFO SU ARTISTI E PERFORMANCES:
Pierre Clementi
Pochi sanno che il grande attore francese ha realizzato in prima persona dei film, e pochissimi sanno quanto siano preziosi e visionari. Ma nessuno ha mai visto i film che saranno proiettati in anteprima assoluta a Lucca, nel quadro di un più ampio omaggio che prevede la partecipazione di vecchi amici di Pierre Clementi come Jean-Pierre Kalfon e Franco Brocani, accanto alla proiezione di quei film-performance del Clementi attore.

Machinima
È un’abbreviazione di Machine Cinema o di Machine Animation, entrambe intese sia come un insieme di tecniche che come un genere di film. Come prodotto tecnico, il termine concerne il rendering di computer-generated imagery (CGI) ed utilizza in tempo reale giochi interattivi con un motore grafico 3D. In programma una selezione di corti ed una conferenza assieme ai migliori esperti ed artisti del settore.

Jonas Mekas
A rappresentanza del cinema underground e sperimentale verrà proposta una vasta retrospettiva sulle opere di Jonas Mekas, dai primi stupendi film in 16mm fino ai video più recenti. Verrà realizzata un’esposizione incentrata sulla figura di questo artista lituano-americano ormai leggenda, che sarà presente nei primi giorni del festival a Lucca.

Kiyoshi_Kurosawa
Talentuoso e poliedrico regista esordisce nei primi anni ’80 nel genere pinku-eiga, che tuttavia abbandonerà presto, maturando nel corso degli anni una personale poetica che lo vedrà affermarsi nei più vari generi cinematografici, dalla commedia al poliziesco, dallo yakuza all’horror. I tre film che proponiamo, Cure-Charisma-Kairo rappresentano una summa significativa del suo pensiero, che oltre ad aver portarlo alla ribalta internazionale, ne ha messo a nudo fragilità umane e punti di forza, rivelando la sua capacità di parlare con un linguaggio criptico e stimolante, lontano da ipocrisie.

Christian Lebrat
Christian Lebrat non è solo il filmmaker sperimentale francese forse più importante, ma anche e soprattutto un autentico ed instancabile ricercatore nella sfera più ampia delle arti visive. Da molti anni inoltre porta avanti la sua lotta per l’esistenza del cinema d’avanguardia realizzando rassegne, scrivendo importanti testi critici e ancor più costituendo ed animando le grandi edizioni parigine Paris Experimental. A Lucca sarà realizzata un’esposizione dei suoi lavori fotografici e video, accompagnata da due performance in doppia proiezione 16mm. Nell’occasione verranno proiettati alcuni suoi film sperimentali in pellicola.

ShaneMeadows
Senza dubbio uno dei registi più promettenti del nuovo cinema inglese. Classe 1972, ad appena 25 anni scrive e dirige Ventiquattrosette (1997), presentato a Venezia nella sezione British Renaissance e vincendo il premio Fipresci. Le due opere successive C’era una volta in Inghilterra (2002) e Dead Man’s Shoes (2004) dimostrano nuovamente la capacità di Meadows di raccontare la provincia inglese e le sue contraddizioni. Nel 2006 il suo nuovo This is England, film di forte impatto emotivo sull’ambiente Skinheads degli anni ’80, lo lancia sulla scena internazionale.
In programma un’ampia retrospettiva su questo autore pluripremiato in tutto il mondo ma ancora sconosciuto al pubblico italiano.

Indice generale dei contenuti del sito

Vota i video e gli articoli del concorso Ultimora
Il sito del Cantiere Giovani
Giovani S
Giovani Protagonisti
Squarciagola - la trasmissione su NoiTV
Uno spazio per le idee Non cadiamo in trappola! Ditestamia - Community
  • Vota il video migliore

    View Results

    Loading ... Loading ...

Credits e licenza

Inizio menú piè di pagina