Provincia di Lucca - Politiche giovanili

Piume di Piombo

piumepiombo.jpg
Con questo progetto noi intendiamo, in sintesi, dar voce ad una nostra esigenza di utilizzare il teatro come strumento di comunicazione, analisi e riflessione su un tema che abbiamo scelto e sul quale abbiamo già avuto occasione di lavorare: il terrorismo.

Questo perché, come molti di noi hanno vissuto in maniera forte attraverso anni di esperienza teatrale, riteniamo che non esista mezzo più efficace per sconvolgere l’approccio con la realtà, distruggendo le catene di passività che ci imprigionano.

Servendoci della caleidoscopica peculiarità comunicativa del mezzo teatrale vogliamo affrontare il complesso tema del terrorismo in modo nuovo. Come abbiamo sperimentato noi stessi, infatti, spesso nelle scuole la storia contemporanea non ha abbastanza spazio e quando viene affrontata se ne fornisce una conoscenza approssimativa e nozionistica, distante anni luce dalla realtà.

Il nostro scopo è quindi presentare una panoramica a trecentosessanta gradi sui cosiddetti “anni di piombo” chiarendo che il terrorismo non è nato con le Torri Gemelle o con i recenti avvenimenti in Iraq ma si è sviluppato in un complicato contesto storico che spesso sentiamo troppo distante da noi.

Il progetto parte da un testo, “Piume di piombo”, elaborato da noi durante un laboratorio teatrale iniziato alle scuole superiori. Abbiamo individuato due fasi fondamentali nella realizzazione del nostro lavoro.

La prima prevede il riadattamento del testo, che è fondamentale per rendere la nostra produzione (nata per un pubblico adulto) accessibile anche a ragazzi più piccoli. Sempre a questo scopo abbiamo pensato di introdurre nel nostro lavoro filmati, diapositive, giornali e tutto ciò che serva a rendere il tutto più interessante e più concreto possibile dal punto di vista storico. Naturalmente si renderà necessaria la partecipazione di collaboratori esterni, per cui il progetto potrà essere divulgato attraverso volantini e incontri con altri giovani interessati.

Con la seconda fase, invece, si entra nel vivo dell’iniziativa, perché è proprio in questo momento che possiamo condividere il messaggio da noi elaborato con gli altri. Abbiamo pensato come destinatari ideali i ragazzi delle scuole superiori, ma cosú come è concepita l’idea può essere proposta anche ad associazioni giovanili come i gruppi scout.
Sarebbe interessante concludere ogni incontro con un momento di interscambio durante il quale noi realizzatori potremmo metterci a confronto con i ragazzi. E’ molto importante per noi far giungere ai ragazzi la nostra esperienza con il teatro, un teatro inteso come mezzo di crescita personale oltre che strumento di intrattenimento.

Ci auguriamo che il nostro lavoro serva a fornire un approccio nuovo a questo tema scottante e, purtroppo, sempre più attuale stimolando una ricezione attiva e critica che possa aprire la strada a un successivo intervento dei docenti. Vorremmo inoltre offrire una dimostrazione concreta di come attraverso il teatro ci si possa accostare a tematiche anche complesse, liberandoci dai tabù e dalle inibizioni.

Trackback URI | Comments RSS

Lascia una traccia del tuo passaggio

Lascia qua un commento, dí cosa ne pensi di questa pagina

Devi essere loggato loggato per inviare un commento.

Indice generale dei contenuti del sito

Vota i video e gli articoli del concorso Ultimora
Il sito del Cantiere Giovani
Giovani S
Giovani Protagonisti
Squarciagola - la trasmissione su NoiTV
Uno spazio per le idee Non cadiamo in trappola! Ditestamia - Community
  • Vota il video migliore

    View Results

    Loading ... Loading ...

Credits e licenza

Inizio menú piè di pagina